trovaci su altre piattaforme:   

home»MUSEI»Museo della Civiltà Rurale della Val Leogra

[Versione grafica del sito] Passa alla versione accessibile

Malo

Museo della Civiltà Rurale della Val Leogra

la storia

Il Museo della Civiltà Rurale della Val Leogra nasce nel 1974 su iniziativa del suo fondatore, il dott. Ernesto Bressan, quando esercitava attività di consulenza presso gli agricoltori della zona per conto del Ministero dell’Agricoltura.
Coinvolgendo ben 108 soci dei Clubs 3P di Schio, Malo, Molina e Isola Vicentina, diede avvio alla raccolta di materiali che documentano la vita rurale della Pedemontana veneta e, in particolare, della Val Leogra, databili tra la seconda metà dell’Ottocento e la prima metà del Novecento. La sua sensibilità era incentrata su quegli aspetti del mondo rurale che le recenti innovazioni tecnologiche destinavano ad un veloce abbandono: si cominciò la raccolta di quanto ancora disponibile nel territorio capace di testimoniare le tecniche di lavorazione e di trasformazione di ciò che veniva coltivato e prodotto localmente.

Grazie al contributo entusiasta dei numerosi agricoltori, nel 1976 si inaugurò ufficialmente una prima raccolta, costituita da circa 300 oggetti, che trovò sede nei locali della Cantina Sociale di Malo.
Quattro anni più tardi si inaugurava il Padiglione Macchine allestito nelle pertinenze della stessa, recuperando i capannoni mobili utilizzati dall’I.P.A per le mostre e le fiere di bestiame. Venne impiegato per ospitare quei macchinari e attrezzature ingombranti.
La raccolta di beni da allora non si è più interrotta. Ad oggi un migliaio sono le attrezzature ospitate presso la Cantina e circa duecento quelle nel Padiglione.

 

torna alla pagina del museo...
condividi Condividi