trovaci su altre piattaforme:   

home»Articoli»Articoli con categorizzati»Frammenti di paesaggio. Le scuole del territorio incontrano Monet

[Versione grafica del sito] Passa alla versione accessibile

Frammenti di paesaggio. Le scuole del territorio incontrano Monet

Un viaggio nell’arte e nel paesaggio visto e interpretato con gli occhi dei bambini e dei ragazzi delle nostre scuole. Un progetto promosso dall’assessorato alla cultura di Marostica, ma che ha visto come protagonisti quasi 500 bambini e ragazzi del territorio a partire dalle scuole dell’infanzia fino al liceo artistico di Nove .

Tanti piccoli grandi artisti, che anche grazie alla passione dei loro insegnanti, da settembre a marzo si sono confrontati con il tema del paesaggio e l’arte di Claud Monet, dando vita ad oltre duecento opere, sia individuali che collettive.

Un condensato di colori, fantasia ed emozioni che permette a noi di entrare nelle scuole e alle scuole di uscire nel territorio, per una volta protagoniste nelle prestigiose sale del castello inferiore scaligero. Un forte legame con il nostro territorio dunque, ma anche uno sguardo proteso verso un futuro senza confini che solo il linguaggio universale dell’arte ci può regalare: ecco il perché di aver coinvolto nel progetto anche i ragazzi di Montigny le Bretonneux, cittadina francese gemellata con Marostica.

E se il padre dell’impressionismo ambiva a dipingere “come un uccello vola” l’augurio è quello di lasciarsi trasportare dalle suggestioni che questi “frammenti di paesaggio” sapranno suscitare in ognuno di noi.

Castello Inferiore di Marostica
dal 5 aprile al 4 maggio
orario: 10.00 - 12.00 / 15.00 - 18.00

condividi Condividi