torna ai musei

Museo Geomineralogico e del Caolino

Schio
Il Museo espone una ricca e preziosa collezione di campioni minerari locali e non, che attraggono il visitatore dapprima per il piacere estetico per scoprire poi, grazie all’osservazione guidata e la possibilità di strumentazioni a disposizione del pubblico, le caratteristiche e le proprietà che li caratterizzano e li rendono unici, avvicinando anche il neofita allo studio della mineralogia. In realtà il Museo pone particolare attenzione al patrimonio geomineralogico della Val Leogra, un sito davvero speciale per la ricchezza di varietà dei minerali presenti, che ne tracciano una complessa storia geologica dal punto di vista scientifico, a cui corrisponde una altrettanto interessante storia economica di sfruttamento del territorio e della trasformazione del paesaggio.
La visita
La ricchissima e varia collezione di minerali contribuisce a ricostruire una realtà passata, che ha contribuito a caratterizzare l’identità dell’Alto Vicentino e della sua gente. Soprattutto sotto la Repubblica di Venezia, infatti la presenza di minerali ha contraddistinto l’avvio di attività produttive, che sono state poi di particolare interesse per lo sviluppo economico dell’Alto Vicentino, com’è il caso dell’estrazione del caolino, protagonista di un periodo molto interessante dello sviluppo dell’industria estrattiva nella fascia collinare della val Leogra. La raccolta conta oltre alla collezione di rocce e sezioni di roccia a carattere essenzialmente locale, raccolte da Alessandro De Grandis, altre importanti donazioni di provenienza locale e di proprietà del Gruppo Mineralogico Scledense, che si sono aggiunte nel tempo.
La storia
Chiudi

Il Museo è nato il 16 dicembre 2006 a seguito di un accordo di comodato d’uso stipulato con il Dr. Ugo De Grandis, figlio di Alessandro, storico collezionista del Gruppo Mineralogico Scledense. Le sale espositive narrano la storia geomineraria del territorio e attestano l’attività del Gruppo Mineralogico Scledense, sorto nel 1973.

Dalla sede di via Camin 9 a Magré di Schio, il 19 ottobre 2013 il Museo apre al pubblico nei nuovi spazi espositivi: è questa l’occasione per approfondire la sezione dedicata alle attività estrattive del caolino.

si informa che per tutelare la salute persone,  il Museo resta chiuso sino al 24 novembre 2020 

da settembre a giugno tutti i sabati non festivi: 15.00 – 18.00

Per gruppi su prenotazione anche in altri orari

Ingresso gratuito

Ufficio Promozione del Territorio a Palazzo Garbin – 2° piano.

Aperto dal lunedì al venerdì 9,00-12,00

Tel. 0445 691285
Tel. 0445 691301

e-mail: sviluppo.economico@comune.schio.vi.it

Alessandro Sella: tel. 349 1392462

Girolamo prof. Zamperetti: tel 349 2848611

Luciano prof. De Zen: tel 349 8771152

come raggiungerci
Servizi disponibiliAccesso disabili motori totaleArchivioParcheggioRaggiungibile con mezzi pubblici
Vedi tuttiProposte educative
Scuola primaria, Scuola secondaria 1, Scuola secondaria 2, Università Laboratorio di Geomineralogia Museo Geomineralogico e del Caolino
 
Laboratorio