trovaci su altre piattaforme:   

home»MUSEI»Museo Paleontologico del Piaboniano

[Versione grafica del sito] Passa alla versione accessibile

Monte di Malo

Museo Paleontologico del Piaboniano

la visita

La collezione ben si presta ad un approccio didattico, grazie al percorso cronologico e alla presenza di strumenti come una microtelecamera per l’osservazione di piccoli fossili. La nuova sede presso le ex-scuole elementari di Priabona offre inoltre ampi spazi, un laboratorio didattico dedicato, accessibilità completa.

La sala principale custodisce un'importante collezione di fossili rinvenuti a Priabona di Monte di Malo, località molto significativa dal punto di vista geologico, tanto da dare il nome allo Strato-tìpo del Priaboniano.
Pannelli illustrativi ed altro materiale didattico-scientifico aiutano a delineare un itinerario organico alla scoperta delle grandi mutazioni che hanno interessato questo territorio durante le varie ere geologiche, in un arco di tempo compreso fra 65 milioni e 10 milioni di anni fa, quindi dalla fine del  Cretaceo al Miocène.

La saletta dedicata al quaternario accoglie un bel esemplare di alce fossile, frammenti ossei di bisonte, rinoceronte, cervo e un cranio di ghiottone.

La nuova sala dedicata ad Andrea Rigoni illustra invece la barriera corallina e custodisce una ricchissima collezione di denti di pesci fossili.
Il percorso si conclude con una vetrina dedicata alle esperienze didattiche.
Da segnalare il rilievo del Buso della Rana, la "scala del tempo" con la successione stratigrafica locale, i nummuliti donati dall'Università P. e M. Curie di Parigi.

Le visite e le altre attività didattiche per le scuole sono gestite e realizzare dagli operatori scientifici della cooperativa Biosphaera s.c.s. in collaborazione con il Centro Studi del Priaboniano che offre un servizio di visite guidate (su prenotazione) al museo e lungo alcuni percorsi naturalistici del territorio circostante.

Di grande interesse sono pure le grotte, come il celebre Buso della Rana (grotta carsica con uno sviluppo di oltre 26 Km), che fanno di questo territorio uno dei più classici e studiati esempi di area carsica in Italia.

Tempo di visita: 1h 30’

 

torna alla pagina del museo...
condividi Condividi