Caricamento Eventi
torna agli eventi

28 tonnellate di Pm10

Mostra

27 Marzo - 2 Maggio

|Evento ricorrente (vedi tutto)

Un evento il 27 Marzo 2021 alle 17:00

La mostra personale dell’artista vicentino Marco Borgarelli è un’esposizione ideata per far riflettere il pubblico sul tema dell’inquinamento dell’aria che respiriamo attraverso opere realizzate con l’utilizzo di polveri sottili e Pm10 e gas di scarico.

Inaugurazione on line sabato 27 marzo dalle 17.00 alle 20.00 su Facebook sulla pagina dell’artista Marco Borgarelli.

Una trentina di opere di Borgarelli, tele e quadri che si caratterizzano per l’utilizzo di materiali inquinanti prodotti dai mezzi di trasporto nel loro uso quotidiano, saranno esposte allo Spazio Shed fino al 2 maggio. Ovviamente il pubblico potrà ammirarle appena le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria lo permetteranno, ma nel frattempo l’artista presenterà l’esposizione in diretta sul suo profilo Facebook. «La mostra fa parte della programmazione culturale del 2020, ma a causa della pandemia è stata posticipata – spiega l’assessore alla cultura Barbara Corzato -. Ora, dopo un anno, ci troviamo ancora con i musei e gli spazi espostivi chiusi. Ciò non ci impedisce, però, di portare avanti le varie iniziative che abbiamo in cartellone per farci trovare pronti quando potremo finalmente tornare a vivere i luoghi della cultura. Così abbiamo deciso di allestire la mostra in attesa di un miglioramento della situazione e di presentarla ufficialmente online».

«Questa mostra vuole essere il punto di arrivo di un percorso iniziato più di 20 anni fa quando ho iniziato una riflessione sulla passività del sistema sociale, industriale e politico di fronte alla crisi ambientale causata dai nostri stili di vita – spiega Borgarelli -. Nonostante i preoccupanti dati scientifici che evidenziano una condizione di danno ambientale irreparabile continuiamo a comportarci in maniera in maniera irresponsabile nell’uso dell’automobile e dell’energia prodotta dal combustibile fossile.

Per la realizzazione della mostra Borgarelli ha collaborato con gli studenti del liceo artistico Boccioni di Valdagno che ne hanno curato la comunicazione grafica e si sono cimentati anche nella creazione di alcune opere dedicate all’emergenza ecologica e ambientale, che verranno esposte insieme a quelle dell’arista allo Spazio Shed. Restrizioni sanitarie permettendo, poi, nel mese di aprile e di maggio sono in programma anche degli incontri informativi su inquinamento dell’aria e malattie respiratorie, cambiamenti climatici e stile di vita e inquinamento alimentare.

La mostra è attualmente chiusa a causa delle restrizioni per il contenimento del contagio da COVID 19

via Pasubio, 99
Schio, Vicenza 36015 Italia

+ Google Maps

Spazio espositivo Lanificio Conte – Spazio SHED – Turbine
   
Tematiche
Grande Guerra
Natura e scienze
Patrimonio industriale
Arte
Archeologia e Storia
Etnografia