torna ai musei

Museo degli Antichi Mestieri

Valli del Pasubio
Il Museo degli Antichi Mestieri di Valli del Pasubio conserva le testimonianze dei lavori che si svolgevano in questo paese, che è stato a lungo terra di confine. Qui troviamo in mostra oggetti databili tra metà ‘800 e metà ‘900, i quali restituiscono al visitatore una mappa di saperi che illustra la vita della gente di montagna, anche qui, come in molti altri luoghi, raccolta attorno al focolare della cucina e circondata da attrezzi raggruppati per mestiere, a rappresentare quelli più diffusi nella vallata: il contadino, il boscaiolo, il vignaiolo, il fabbro, il falegname, il calzolaio, il norcino e il casaro. Ogni oggetto è un rimando a personaggi d’altri tempi, che operavano con logiche legate all’ingegno e al rispetto dell’equilibrio naturale; tanti oggetti e attrezzi, che sollecitano la nostra curiosità di riconoscerli trasformati o simili nella nostra esperienza quotidiana, talvolta nascosti dalla tecnologia.
La visita
Il percorso di visita rimanda a una mappa immaginaria che colloca le diverse botteghe nelle antiche abitazioni che popolano il borgo o le numerose contrade, che ancora animano i pendii circostanti. Oggetti come il torcio (torchio) per la spremitura di noci e nocciole al fine di ricavarne olio da lampade e da mobili, ci lascia immaginare la composizione dei boschi circostanti, da cui con la gavegnà si trasportava il fieno in estate o le foglie in autunno usate per fare il letto alle mucche. La produzione di latte era importante tanto che in ogni quartiere era presente una casara per la produzione di burro e formaggio. Ma qui si produceva anche vino usando il tino e la gramola per la pigiatura dell’uva. E non potevano mancare il fabbro e il falegname che realizzavano le parti essenziali degli attrezzi, così come i mobili e i mezzi di trasporto. Oggetti che parlano di un tempo lontano con la voce di un operatore qualificato, volontario della Pro Loco, che vi accompagna nella visita.
La storia
Chiudi

Questo Museo nasce negli anni Ottanta, quando alcuni soci della della Proloco, girando per le contrade di Valli del Pasubio, cominciarono a raccogliere e a recuperaer attrezzi, macchine, utensili utilizzati comunemente fino a qualche decennio prima e ora dismessi, convinti che questa raccolta di cose obsolete potesse avere molto da raccontare anche alle generazioni future.

Tutto il materiale raccolto è rimasto però in attesa di una opportuna collocazione fino al 1995, quando in occasione di un importante restauro del Teatro Parrocchiale San Sebastiano, in collaborazione con la Parrocchia, e si è deciso di riservare l’ampia sala sopra il Teatro all’esposizione permanente delle documentazioni raccolte.

Così il 28 luglio 1996 il nuovo Museo degli Antichi Mestieri è stato inaugurato ufficialmente.

Questo Museo nasce negli anni Ottanta, quando alcuni soci della della Proloco, girando per le contrade di Valli del Pasubio, cominciarono a raccogliere e a recuperaer attrezzi, macchine, utensili utilizzati comunemente fino a qualche decennio prima e ora dismessi, convinti che questa raccolta di cose obsolete potesse avere molto da raccontare anche alle generazioni future.

Tutto il materiale raccolto è rimasto però in attesa di una opportuna collocazione fino al 1995, quando in occasione di un importante restauro del Teatro Parrocchiale San Sebastiano, in collaborazione con la Parrocchia, e si è deciso di riservare l’ampia sala sopra il Teatro all’esposizione permanente delle documentazioni raccolte.

Così il 28 luglio 1996 il nuovo Museo degli Antichi Mestieri è stato inaugurato ufficialmente.

Questo Museo nasce negli anni Ottanta, quando alcuni soci della della Proloco, girando per le contrade di Valli del Pasubio, cominciarono a raccogliere e a recuperaer attrezzi, macchine, utensili utilizzati comunemente fino a qualche decennio prima e ora dismessi, convinti che questa raccolta di cose obsolete potesse avere molto da raccontare anche alle generazioni future.

Tutto il materiale raccolto è rimasto però in attesa di una opportuna collocazione fino al 1995, quando in occasione di un importante restauro del Teatro Parrocchiale San Sebastiano, in collaborazione con la Parrocchia, e si è deciso di riservare l’ampia sala sopra il Teatro all’esposizione permanente delle documentazioni raccolte.

Così il 28 luglio 1996 il nuovo Museo degli Antichi Mestieri è stato inaugurato ufficialmente.

Da aprile ad ottobre tutte le domeniche: 10.30 – 12.00

Negli altri giorni, visite per gruppi su prenotazione

Offerta libera a sostegno delle attività e della manutenzione e implemento delle collezioni

Per informazioni e prenotazioni:
Tel.
0445 590179 (Proloco Valli)
Tel. 0445 630495 (Biblioteca comunale)
email: prolocovalli@libero.itbiblioteca@comune.vallidelpasubio.vi.it
web: www.prolocovallidelpasubio.it

come raggiungerci
Servizi disponibiliWCParcheggioRaggiungibile con mezzi pubbliciParcheggio BusAudio guida
Ebulliometro
Macinino
1 2