trovaci su altre piattaforme:   

home»MUSEI»Patrimonio industriale

[Versione grafica del sito] Passa alla versione accessibile

Museo dell’Arte Serica e Laterizia

Malo

Il museo La seta e l’argilla: materiali semplici e preziosi che un tempo facevano capo a due mestieri caratteristici dell’economia locale. Vere arti da riscoprire attraverso gli attrezzi e le documentazioni di un’antica sapienza artigiana.

Museo delle Macchine Tessili

Valdagno

La tessitura industriale è una ricchezza professionale e culturale da far conoscere e da mantenere attuale. A questa “arte” è dedicato il museo, che attraverso i macchinari racconta una capacità imprenditoriale su cui si è fondata la storia più recente della città di Valdagno e del territorio circostante.

Spazio Espositivo Lanificio Conte

Schio

Uno dei più antichi lanifici di Schio splendidamente restaurato, nel cuore della città, è oggi aperto al pubblico con funzioni culturali ed espositive per ricordare la storia e la tradizione manifatturiera, che hanno caratterizzato la vita dei suoi cittadini e lo sviluppo economico ed urbano.

Segheria alla veneziana

Valli del Pasubio

Da un progetto di Leonardo nasce la segatronchi ad acqua, una macchina presto ribattezzata “alla Veneziana” perché introdotta ai tempi della Serenissima Repubblica. In località Seghetta, nell’alta Val Leogra, rimane l’unica segheria alla veneziana ancora funzionante, quella dei Miola, datata 1700.

Parco e Villa Rossi

Santorso

Il complesso urbanistico della villa e del podere di Alessandro Rossi a Santorso, ora comproprietà  dei comuni di Schio e di Santorso, costituisce un singolare episodio della storia dell’architettura veneta del secondo ottocento, frutto della collaborazione tra potere industriale scledense di Alessandro Rossi e l’architetto vicentino Antonio Caregaro Negrin.

condividi Condividi