trovaci su altre piattaforme:   

home»MUSEI»Etnografia

[Versione grafica del sito] Passa alla versione accessibile

Musei Civico dello Scalpellino ''Antonio Bosa''

Una grande collezione di utensili, pietre, modelli e arte usati dai famosi Scalpellini di Pove del Grappa.

Museo del Tabacco e del Recuperante

Una ricca collezione di tradizionali utensili usati durante l’epoca del tabacco e una straordinaria esposizione di armi e oggetti militari delle Guerre Mondiali.

Museo diffuso Alta Via del Tabacco

L’Alta Via del Tabacco è un contenitore culturale che si sviluppa su di sistema sentieristico che attraversa per oltre 35 km e 2000 m complessivi di dislivello la mezzacosta del versante orientale dell’Altopiano di Asiago, connettendo, a partire dal fondovalle, località accattivanti di interesse naturale e storico, le memorie dell’epoca del tabacco, le vie del contrabbando, i manufatti e le tracce rimaste sul territorio della vita nel Canal di Brenta nelle varie epoche storiche.

Museo Palazzon

Lusiana

All’interno di un caratteristico e bellissimo edificio seicentesco, situato nel cuore del paese, si trova il Museo Palazzon che è la memoria e testimonianza  delle usanze e dei costumi degli abitanti di Lusiana. Sono le case dei nonni e dei bisnonni, così diverse da quelle del presente con le stanze una sopra l’altra separate dai “solari“ di tavole. In vari spazi si possono vedere, fedelmente ricostruiti, diversi elementi degli ambienti del passato, tutti sapientemente legati da un unico filo conduttore: il modo di vivere di un tempo o “ de sti ani “. Un’attenzione particolare è riservata al cibo, dal modo per procurarlo al sistema di preparazione, alle tecniche per la conservazione.

Ecomuseo della Paglia nella tradizione contadina

Marostica

Quando si dice “capelli di paglia”, nessuno pensa al lavoro dei contadini per ottenere dal grano appena mietuto i “fastughi”, i fili sottili di paglia con i quali si intrecciava la “drèssa” (treccia). La più sottile, larga appena tre millimetri, si chiamava “maglia di Marostica”.

condividi Condividi